Categorie
News

Il 2 marzo Linea Verde Start a Bologna: orgoglio artigiano con radici nella storia e sguardo nel futuro

Il viaggio di ‘Linea Verde Start’ nell’eccellenza dell’artigianato italiano fa tappa a Bologna nella puntata che andrà in onda sabato 2 marzo, alle ore 12, su Rai1.

Il programma realizzato in esclusiva con Confartigianato esplora questa città che è crocevia del nord Italia, sospesa tra la Pianura Padana e i colli che diventano la dorsale appenninica, e dove gli artigiani hanno radici salde nella storia e sguardo dritto al futuro.

Nella provincia bolognese gli imprenditori conquistano primati internazionali con il talento personale arricchito da competenze antiche che affondano in un ‘saper fare’ tramandato da secoli.

E’ la storia di ‘Artigianquality’, l’ultimo laboratorio artigianale nel centro della città specializzato nella produzione di mortadella. Anzi, della ‘mortadella di Bologna’ che nasce da una ricetta storica, materie prime eccellenti frutto di allevamenti a Km0, lunghissime cotture, grande maestria nelle lavorazioni manuali per raccontare il gusto autentico di questo antichissimo salume.

Bologna è piacere per il cibo e gusto per la tradizione gastronomica. Come quella che viene espressa da ‘La Biscotteria’ di Silvano Sambri artigiano pasticcere specializzato nella produzione di biscotti tipici del capoluogo emiliano. Delizie per il palato inimitabili per la qualità di un’’arte bianca’ tramandata da generazioni.

Nel territorio bolognese, a Imola, la tradizione ha ‘sposato’ l’innovazione dando vita a pezzi unici famosi in tutto il mondo proprio perché mantengono intatte le qualità tipiche della produzione locale: lo testimoniano le opere di arte ceramica contemporanea di ‘Bertozzi&Casoni’, artigiani/artisti di fama internazionale.

Ed è ancora il connubio tra tradizione e innovazione a caratterizzare, a Bargellino, l’attività di ‘New Ancorvis’, nato nel 1948 come laboratorio artigiano al servizio degli odontotecnici che oggi si è evoluto con l’utilizzo di macchinari tecnologici e digitali ma conserva l’orgoglio della manualità per conferire ai prodotti il tocco della perfezione.

Categorie
News

Scopri le prossime scadenze per effettuare i pagamenti della Definizione agevolata.

Per mantenere i benefici della Definizione agevolata (“Rottamazione-quater”) introdotta dalla Legge n. 197/2022, è possibile effettuare il versamento delle prime tre rate entro il 15 marzo 2024.

Secondo quanto stabilito dalla Legge n. 18/2024, infatti, i versamenti con scadenza il 31 ottobre 2023 (prima o unica rata) e il 30 novembre 2023 (seconda rata), già slittati al 18 dicembre 2023 dalla Legge n. 191/2023, si considerano tempestivi se effettuati entro venerdì 15 marzo.

Inoltre, entro lo stesso termine, è possibile pagare anche la terza rata, in scadenza il 28 febbraio 2024.

La norma prevede comunque una tolleranza di cinque giorni, per cui il pagamento è considerato tempestivo se effettuato entro mercoledì 20 marzo 2024.

Le restanti rate del 2024 andranno saldate entro il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre, ovvero secondo le scadenze del proprio piano contenuto nella Comunicazione delle somme dovute

 

In caso di mancato pagamento o se il pagamento avviene oltre il termine ultimo o per importi parziali, si perderanno i benefici della misura agevolativa e i versamenti effettuati saranno considerati a titolo di acconto sulle somme dovute.

 

Categorie
News

 Il 24 febbraio Linea Verde Start a Lecco e Como nel ‘bello e ben fatto’ dalla sapienza artigiana

Lecco e Como e il lago su cui si affacciano sono protagonisti della nuova puntata di ‘Linea Verde Start’, il programma di Rai 1 realizzato in esclusiva con Confartigianato, che andrà in onda sabato 24 febbraio, alle ore 12, sulla prima rete Rai.

La sapienza artigiana è patrimonio di questi territori, resi immortali da Alessandro Manzoni ne ‘I promessi sposi’ e illuminati dalla genialità di Alessandro Volta, che si snodano tra montagna, collina e le acque del Lario, tra bellezze naturali famose in tutto il mondo, storia e antica cultura produttiva artigiana che si tramanda di padre in figlio.

Come quella dell’azienda Marco d’Oggiono che, nell’omonimo comune in provincia di Lecco, produce prosciutti e i salumi tipici di questa terra, eccellenze alimentari realizzate grazie alle pregiate materie prime, ad una lavorazione accurata e ad una stagionatura ideale favorita dall’aria di lago e di collina.

E’ una storia con radici nella tradizione famigliare anche quella della ‘B&B Artigiana’, a Olgiate Molgora, dove vengono creati rigorosamente a mano pregiati utensili per liutai, scultori, falegnami, artisti. Sono tutti pezzi unici e talmente perfetti da essere richiesti in ogni parte del mondo.

La passione artigiana per il ‘bello e ben fatto’ la troviamo anche a Como, sul ramo occidentale del lago, che ha dato i natali ad Alessandro Volta. Lo testimonia, a Fino Mornasco, l’attività di restauro ‘Pepe Arte’ specializzata nel far rinascere dall’oblio del tempo la creatività altrui, restituendo l’originale bellezza a dipinti murali, quadri, mosaici.

E’ nel nome stesso dell’azienda, ‘Arte tessile’, studio di design nato nel 2007 a Lomazzo, la passione per il mondo della moda e per tutte le forme d’arte. Situato nel cuore del distretto tessile comasco, ne esprime la grande tradizione, dando vita a collezioni uniche anche per importanti brand italiani e internazionali.

Categorie
News

𝐅𝐞𝐫𝐫𝐞𝐫 𝐕𝐚𝐧𝐧𝐞𝐭𝐭𝐢 𝐞’ 𝐢𝐥 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐨 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐢 𝐂𝐨𝐧𝐟𝐚𝐫𝐭𝐢𝐠𝐢𝐚𝐧𝐚𝐭𝐨 𝐈𝐦𝐩𝐫𝐞𝐬𝐞 𝐓𝐨𝐬𝐜𝐚𝐧𝐚

Ferrer Vannetti è stato eletto per acclamazione Presidente di Confartigianato Imprese Toscana, dall’Assemblea della Federazione che riunisce le dieci Associazioni provinciali che in Toscana aderiscono a Confartigianato Imprese e che rappresentano oltre 30.000imprese con più di 100.000 addetti.

Il Presidente guiderà la Federazione nel triennio2024-2027 affiancato dai Vicepresidenti Giovanni Lamioni Vicepresidente Vicario, Alessandro Corrieri, Michela Fucile e Serena Vavolo.

Ferrer Vannetti, nato nel 1965, è un imprenditore e manager che ha iniziato il suo percorso nella Provincia di Arezzo e che vanta importanti esperienze nella rappresentanza delle imprese. Attualmente è membro della Giunta e Tesoriere di Confartigianato nazionale. È stato nominato nel ristretto board di sei dirigenti nazionali che affiancano il Presidente nazionale di Confartigianato Marco Granelli. È Presidente del Consiglio di Amministrazione di Arezzo Fiere e Congressi. È membro della Giunta della Camera di Commercio di Arezzo – Siena e Amministratore unico di Arezzo Sviluppo. È stato Presidente di Artigiancassa e di Confartigianato Imprese Arezzo.
Per prima cosa Ferrer Vanetti ha voluto ringraziare i suoi predecessori per il loro importante impegno nella guida della Federazione, in anni tanto difficili per le imprese toscane molte delle quali colpite dalla crisi economica, dalla pandemia e dall’alluvione dello scorso novembre. Vannetti ha poi dichiarato: “Mai come in questo momento c’è bisogno di unità e di coesione tra i territori. A livello regionale possiamo ascoltare le istanze, comprendere le criticità ed individuare le possibili soluzioni e mettere le nostre professionalità a servizio di tutti i territori”. Continua poi il neopresidente: “Oggi Confartigianato Imprese Toscana inizia un percorso nuovo, con una ritrovata unità di impegno ed intenti a fi anco dei nostri associati, per costruire nella nostra Regione un contesto favorevole allo sviluppo delle imprese, puntando sulla formazione, le competenze, l’innovazione e la sostenibilità. Senza adeguate infrastrutture – sottolinea-senza un tessuto produttivo forte e coeso non è possibile per le imprese toscane competere su mercati sempre più complessi”. Conclude poi Vannetti: “Gli artigiani, le piccole imprese e i lavoratori autonomi giocano un ruolo fondamentale nell’economia regionale. Grazie al loro impegno ogni giorno creano valore. Devono essere aiutati ad affrontare le nuove sfide della digitalizzazione, dell’intelligenza artificiale e della sostenibilità attraverso adeguati incentivi, agevolazioni, anche per l’accesso al credito e nuove politiche fiscali”.

Categorie
News

𝐌𝐚𝐮𝐫𝐢𝐳𝐢𝐨 𝐁𝐚𝐥𝐝𝐢 𝐞’ 𝐬𝐭𝐚𝐭𝐨 𝐫𝐢𝐞𝐥𝐞𝐭𝐭𝐨 𝐏𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐂𝐨𝐧𝐬𝐮𝐥𝐭𝐚 𝐑𝐞𝐠𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐂𝐚𝐭𝐞𝐠𝐨𝐫𝐢𝐞

𝐌𝐚𝐮𝐫𝐢𝐳𝐢𝐨 𝐁𝐚𝐥𝐝𝐢 𝐞’ 𝐬𝐭𝐚𝐭𝐨 𝐫𝐢𝐞𝐥𝐞𝐭𝐭𝐨 𝐏𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐂𝐨𝐧𝐬𝐮𝐥𝐭𝐚 𝐑𝐞𝐠𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐂𝐚𝐭𝐞𝐠𝐨𝐫𝐢𝐞

Marco Bacci confermato nel ruolo di coordinatore della Consulta

Categorie
News

Il presidente di ANAP Toscana Galletti confermato nella giunta nazionale dell’associazione

FIRENZE, 25 GENNAIO 2024

Nella recente assemblea nazionale di ANAP, l’Associazione Nazionale Anziani e Pensionati di Confartigianato, Angiolo Galletti, presidente di ANAP Toscana, è stato confermato come componente della giunta esecutiva. La riunione si è svolta a Roma lo scorso 19 gennaio, alla presenza del presidente nazionale Guido Celaschi. Angiolo Galletti ha dichiarato: “Sono felice di poter ancora dare il mio contributo ed il mio impegno a servizio dell’associazione. Gli ultimi 4 anni sono stati difficili per gli anziani ed i pensionati. Mi riferisco alla pandemia, all’incremento delle difficoltà per chi non è autosufficiente o deve assistere un familiare che lo è, all’aumento delle truffe agli anziani. Altri problemi derivano dall’aumento dei prezzi, delle bollette e delle imposte. Purtroppo, sono elementi che hanno impoverito il potere di acquisto delle pensioni e messo in difficoltà tanti anziani. Ecco, quindi, che è importante non essere isolati, per far sentire la propria voce”. Aggiunge poi Galletti: “In Toscana la nostra associazione conta circa 25 mila iscritti. Insieme possiamo portare le nostre istanze all’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni. Cito, per esempio, il lavoro che abbiamo fatto per la riforma della Non Autosufficienza, quello sulle tematiche della silver economy e dell’invecchiamento attivo, e sui temi della sanità e welfare a misura di anziano”. Tre sono le direttrici nelle quali intende impegnarsi ANAP Toscana: i “valori”, in particolare la famiglia, l’impegno sociale, la responsabilità e la solidarietà; la sintonia ed il coinvolgimento degli associati. anche con modalità innovative; la massima attenzione all’evoluzione digitale.

Categorie
News

 Il 20 gennaio su Rai1 Linea Verde Start a Novara: competenze antiche per il futuro del made in Italy

E’ dedicata al territorio di Novara la puntata di Linea Verde Start, il programma di Rai1 realizzato in esclusiva con Confartigianato, che andrà in onda sabato 20 gennaio, alle ore 12, sulla rete ‘ammiraglia’ della Rai.

Novara il valore artigiano si manifesta nella sua essenza più autentica e contemporanea con la difesa della tradizione, la spinta all’innovazione, il talento e la creatività, la produzione ‘a regola d’arte’, la cura maniacale per i dettagli, i servizi su misura per i consumatori.

Sono valori che resistono al tempo e che, anzi, oggi ‘dettano moda’, facendo degli imprenditori, sostenuti da Confartigianato, i campioni di competenze antiche e i protagonisti del futuro del made in Italy.

Come nel caso delle calzature d’autore realizzate nell’azienda Baroli, attiva dal 1947 a Gargallo, dove la tecnologia 3D si incrocia con l’antica lavorazione manuale per dare vita a scarpe personalizzate e sostenibili.

Le specialità alimentari trovano un esempio eccellente nei tradizionali biscotti simbolo di Novara nati nel 1500 e, dal 1852, prodotti nel centro storico del capoluogo piemontese dal biscottificio guidato da Ambrogio Fasola.

E’ sapienza e passione per la tradizione anche quella che anima il maestro Giovanni Oldani, specializzato nell’accordatura di pianoforti.

Legati da sempre al territorio di Novara, il loro sodalizio ha compiuto 100 anni nel 2023, sono anche i motoscafisti che accompagnano i visitatori alla scoperta dei segreti e delle bellezze del lago d’Orta.

Prima di Novara, Linea Verde Start ha fatto tappa a Vicenza, Arezzo, Bari. Le prossime puntate, che andranno in onda tra febbraio e marzo, saranno dedicate a Cagliari, Palermo, Lecco, Como, Bologna, Macerata, Trieste.